Mauro Fiore | Linguaggio, tecnica e stile - Gli esordi, la carriera e l'Oscar per Avatar



Mauro Fiore durante il ritiro dell'Oscar per Avatar

È stato un grande onore poter intervistare Mauro Fiore, siamo scesi sul set dove stava girando le ultime scene di Security, un lungometraggio diretto da Peter Chelsom e prodotto da Vision Distribution e Indiana Production.


Abbiamo visto che era arrivato in Italia dalle foto che aveva pubblicato sulla sua pagina Instagram, e abbiamo provato a contattarlo da lì ma nessuna risposta è arrivata.

Così durante un evento con il Colorist Ale Bernardi, abbiamo fatto due chiacchiere con il Data Manager più informato sui tecnici e sul panorama delle produzioni cinematografiche italiane, Lorenzo Castiglioni @castaphotos . Se non fosse stato per una sua dritta su chi contattare, e se @mauriziocremisini (che stava lavorando sul set di Fiore) non fosse stato così disponibile e celere nella risposta, l’intervista a Mauro Fiore non sarebbe stata possibile.



Abbiamo aspettato la fine delle riprese per poi andare presso la sua abitazione temporanea e installare il set.

Anche in questo caso ha curato la Fotografia il nostro Nicholas Bastianello, che in tempi estremamente celeri, aiutato dal Gaffer Federico Cherchi, ha installato i tre punti camera e l'illuminazione.


Il primo commento di Mauro sulla location è che sembrava un "frigorifero" con tutte le pareti bianche e il divano bianco :)


Sapevamo che non aveva molto tempo a disposizione, perché è abituato ad andare a dormire presto per partire al mattino con la giusta carica. Abbiamo anche un po' sforato rispetto alle aspettative ma come spesso accade dopo un avviamento più lento, gli ospiti in queste chiacchierate tendono a divertirsi e a dimenticarsi dell'orologio.


La chiacchierata con Mauro è stata molto interessante e ci ha confessato anche alcune sue paure. Il fatto di aver vinto un Oscar ha cambiato la sua vita lavorativa e adesso da lui ci si aspetta sempre una prestazione altissima, che non gli consente sempre di azzardare scelte coraggiose.


Speriamo che questa registrazione possa essere di ispirazione per molti.



Ecco di cosa abbiamo parlato:


00:11 cosa cerchi durante i provini di un’ottica

01:31 un esempio concreto

02:25 ottiche perfette Vs ottiche con difetti

02:42 la tazza dell’imperatore

03:09 relazione tra scelte tecniche e stile

04:48 in base a cosa scelgono te per un progetto

06:03 la relazione con il Regista

06:58 la MDP per Avatar

08:15 il tuo intervento su Avatar

09:21 quando hai sviluppato la competenza sugli effetti speciali

10:44 cosa è successo dopo aver vinto l’Oscar

12:09 la sperimentazione

15:09 il digitale e la sua estetica

16:12 differenze tra lavorare in USA e in Italia

18:17 lavorare in Marocco

18:54 in base a cosa scegli un collaboratore

19:22 i film indipendenti

20:19 consigli per le nuove leve

21:32 dopo la scuola come ti sei mosso?

23:34 gli esordi con Schindler's List

24:04 c’è qualcosa che ti spaventa sul set?

26:01 sul set sei uno che si arrabbia?

27:07 ogni giorno ci dobbiamo divertire

27:51 lavori per addizione o sottrazione?

28:52 io voglio utilizzare il sole

29:22 usi mai gli specchi?

29:42 il CRLS

30:58 come cambierà il mestiere di Cinematographer nei prossimi anni

32:01 stai in camera?

33:18 relazione con la scenografia

33:47 il Trinity sul set e Junior Lucano

36:20 da ora membro di AIC


IMDB

Wikipedia






  • Instagram - Black Circle
  • YouTube - Black Circle
  • twitch-round
  • Vimeo - Black Circle
  • Giphy Icon Circle 720 px
  • b-facebook
  • png_spotify

Rec Distrikt - via Adelaide Bono Cairoli, 20 - 20127 Milano  

Partita Iva 09098700967 | +39 333 29 31 247 | info@recdistrikt.com